New PDF release: Autobiografia di Carlo Tresca

By Autobiografia di Carlo Tresca. Introduzione e note di Nunzio Pernicone

In vari momenti della sua carriera, Carlo Tresca ha definito se stesso socialista, sindacalista e anarchico. consistent with gli studiosi che insistono con le etichette, anarco-sindacalista è l. a. definizione che meglio descrive l. a. posizione di Tresca nella gamma dei movimenti delle ideologie rivoluzionarie. Ma Tresca non può essere classificato nettamente e messo in una casella. Tra i meno settari dei rivoluzionari, giudicava gli uomini dalle loro azioni, non dalla bandiera alla quale prestavano obbedienza. A causa del suo approccio pragmatico al pensiero ed all'azione, Tresca resta un personaggio fuori dai ranghi tra gli anarchici italiani in the US. Molti di costoro lo amavano; altri lo consideravano una character non grata. Di conseguenza, gli angusti limiti del movimento anarchico non costituiscono il contesto appropriato in step with studiare e apprezzare l'uomo che Max Nomad definì in modo molto appropriato come "ribelle senza uniforme." l. a. sua carriera dev'essere collocata invece nei più vasti confini del radicalismo e del sindacalismo italo-americani.
Questo l'ambiente culturale e politico nel quale, in keeping with circa quarant'anni, Carlo Tresca si distinse come ardente freelance della rivoluzione, tribuno dinamico che guidò i lavoratori italiani immigrati in innumerevoli battaglie contro le forze del capitalismo, del fascismo e del comunismo. Ma, come noto, le sue major battaglie furono combattute a Sulmona, come Segretario della locale sezione del Sindacato Fuochisti e Macchinisti (ferrovie) e come direttore del giornale socialista Il Germe.

Show description

Read Online or Download Autobiografia di Carlo Tresca PDF

Similar history_2 books

Michel Chasles's Apercu historique sur l'origine et le developpement des PDF

Apercu historique sur l'origine et le developpement des methodes en geometrie, particulierement de celles qui se rapportent a los angeles geometrie moderne; suivi d'un Memoire de geometrie sur deux principes generaux de l. a. technology, l. a. dualite et l'homographie (2e variation, conforme a los angeles 1ere) / par Michel ChaslesDate de l'edition originale: 1875Ce livre est l. a. copy fidele d'une oeuvre publiee avant 1920 et fait partie d'une assortment de livres reimprimes a los angeles demande editee par Hachette Livre, dans le cadre d'un partenariat avec l. a. Bibliotheque nationale de France, offrant l'opportunite d'acceder a des ouvrages anciens et souvent rares issus des fonds patrimoniaux de l. a. BnF.

Tom Holland's In the shadow of the sword: the battle for global empire and PDF

The evolution of the Arab empire is without doubt one of the splendid narratives of historic background, a narrative dazzlingly wealthy in drama, personality, and fulfillment. during this interesting and sweeping history-the 3rd in his trilogy of books at the historic world-Tom Holland describes how the Arabs emerged to carve out a stupefyingly huge dominion in an issue of many years, overcoming likely insuperable odds to create an imperial civilization.

Download PDF by Christoph Schmidt: Pilger, Popen und Propheten: Eine Religionsgeschichte

Die religiöse Vielfalt Osteuropas übertrifft die des Westens bei weitem. Das Neben- und Miteinander von Schamanen, Muslimen, Christen und Juden prägte schon das Mittelalter. Im 17. Jahrhundert kamen Buddhisten hinzu.

An der Grenze zwischen Ost- und Westkirche entstanden zudem neue Glaubensrichtungen: Die Unierte Kirche hielt an der byzantinischen Liturgie fest, erkannte aber den Papst an. Und der Chassidismus widmete sich vor allem den ekstatischen und magischen Aspekten der jüdischen culture. Sie alle versuchte der sowjetische Atheismus zu beseitigen, bis er am – auch durch die faith getragenen – Widerstand Polens zerbrach.

Christoph Schmidt entfaltet ein eindrucksvolles landscape des religiösen Lebens zwischen Weichsel und Wolga, führt den Leser vor mittelalterliche Ikonen, in die Schtetl der Frühen Neuzeit, in die Jurten der buddhistischen Kalmüken, aber auch zu den Moscheen der Tataren-Metropole Kazan, die seit Jahrhunderten Zentrum des russischen Islam ist.

A brief history of Britain 1066-1485 : the birth of the by Vincent, Nicholas PDF

Product DescriptionFrom the conflict of Hastings to the conflict of Bosworth box, Nicholas Vincent tells the tale of ways Britain was once born. whilst William, Duke of Normandy, killed King Harold and seized the throne of britain, England�s language, tradition, politics and legislation have been reworked. Over the following 400 years, lower than royal dynasties that appeared mostly to France for concept and ideas, an English id was once born, dependent partially upon fight for regulate over the opposite elements of the British Isles (Scotland, Wales and Ireland), partially upon competition with the kings of France.

Extra resources for Autobiografia di Carlo Tresca

Example text

In ciascuno di loro trovai un soldato per la mia causa, la causa della libertà e della fra­ tellanza. La luce arrivò nelle loro anime e in quella luce trovarono per se stessi un posto diverso nella comunità. 29 Autobiografía di Carlo Tresca 30 Il presidente del sindacato, Damiano Centofanti, e il segretario Rocco Di Iorio furono i miei validi e fidati luogotenenti.

Un po’ alla volta, dovemmo rinunciare ai lussi di una famiglia borghese e contenere il nostro glorioso passato nelle limi­ tate risorse rimaste a mio padre dopo il disastro. Mio zio, fratello di mia madre, era stato sempre reputato un ric­ chissimo scapolo. Così, quando morì, nessuno di noi sparse molte lacrime per lui. Naturale! La sua morte ci stava portando oro, in tempi di ristrettezze. La delusione fu tremenda. Il vecchio papero aveva distrutto il suo patrimonio acquistando centinaia di antiche reliquie da monasteri, frati, preti e ogni sorta di furfanti, pagando per esse una considerevole fortuna.

Di vendere la mia capacità lavorativa a qualcuno, sia esso stato, città o singole persone, mi resero sempre più amareggiato contro la “ Una vanteria infondata. C’erano sicuramente sulmonesi, che si erano iscritti al Partito Socialista prima di Tresca, compreso il fratello maggiore Ettore. 9 Nato a Capestrano in Abruzzo, Filippo Corsi era il dirigente locale del Partito Repubblicano Italiano; egli pubblicò La Bandiera nel suo paese d’origine e a Sulmona dal 1900 al 1902. Eletto alla Camera dei Deputati nel 1902, Corsi mori precipitando da un balcone mentre annunciava la sua vittoria.

Download PDF sample

Autobiografia di Carlo Tresca by Autobiografia di Carlo Tresca. Introduzione e note di Nunzio Pernicone


by John
4.4

Rated 4.83 of 5 – based on 49 votes